+02.32.06.29.755 | Lun-Ven 9:00 a 13:00 y 14:00 a 18:00 (Santo Domingo)
(GMT-4)

CONTRATTI

CONTRATTI

  • Il contratto è l’accordo di due o più parti per creare, regolare, modificare o interrompere un rapporto
    legale, questo può essere orale o scritto.
    È un accordo di volontà che genera diritti e doveri per le parti. Ecco perché è indicato
    che ci sarà un contratto quando più parti concorderanno una manifestazione di volontà
    inteso a regolare i tuoi diritti.
    Nel nostro sistema legale il contratto è stabilito, classificato, definito e
    regolato dal Codice Civile della Repubblica Dominicana, che stabilisce che il contratto è a
    accordo in virtù del quale una o più persone sono obbligate nei confronti di una o più altre persone, a dare, fare,
    o non fare qualcosa.
    La nostra missione è fornire assistenza legale a coloro che desiderano eseguire un qualche tipo di
    contratto nella Repubblica Dominicana.
    Dal punto di vista dottrinale, è stato definito un atto giuridico bilaterale o multilaterale, perché intervengono
    due o più persone (al contrario di atti legali unilaterali che coinvolgono solo una
    persona) e che ha lo scopo di creare diritti e obblighi (a differenza di altri atti giuridici
    che intendono modificare o estinguere i diritti e gli obblighi, come le convenzioni).
    Il documento che include le condizioni di detto atto giuridico è anche chiamato contratto.
    Le parti di un contratto sono persone fisiche o giuridiche. In un contratto ci sono due poli o estremità
    del rapporto giuridico richiesto, ogni polo può essere composto da più di una persona
    qualità delle parti.
    In ogni paese potrebbe esserci un diverso concetto di contratto e questa divergenza ha a che fare con il
    realtà socioculturale e giuridica di ciascun Paese (esistono normative in cui il contratto non è limitato
    solo nel campo dei diritti economici, ma copre anche i diritti della famiglia
    come i paesi in cui il matrimonio è considerato un contratto).
    La maggior parte dei codici civili contiene una definizione di “contratto”. Molti di loro seguono
    Linee guida del codice civile francese, il cui articolo 1101 afferma che: “Il contratto è la convenzione
    con cui una o più persone sono costrette con un’altra o con altre, a dare, fare o non fare qualcosa.
    Nel diritto dominicano il contratto è sinalagmatico o bilaterale quando le parti sono vincolate
    reciprocamente l’uno rispetto all’altro e unilaterali quando vi sono solo obblighi per a
    delle parti.
    Elementos del contrato:
  • Elementi essenziali: sono quelli senza i quali il contratto non ha valore o degenera
    uno diverso Questi sono: capacità, consenso, oggetto e causa. In alcuni
    sistemi giuridici e per alcuni contratti la validità del
    forma.
    o Capacità: è suddivisa in capacità di godimento (la capacità giuridica di cui essere titolare
    diritti soggettivi) e capacità di esercizio (capacità giuridica di esercitare diritti e
    obblighi contrattuali senza rappresentanza di terzi).

o Consenso: il consenso è espresso dalla concomitanza dell’offerta e di
l’accettazione della cosa e la causa che deve costituire il contratto. Sarà nullo
consenso dato da errore, violenza, intimidazione o intenzione.
o Oggetto: tutte le cose che non sono al di fuori del contratto possono essere soggette a contratti
commercio umano, anche futuri. Tutti possono essere ugualmente soggetti a contratto
servizi che non sono contrari alle leggi o alle buone abitudini.
o Causa: nei contratti onerosi (come la vendita), si intende per causa, a
ciascuna parte contraente, la consegna o la promessa di una cosa o un servizio da parte dell’altra parte;
in quelli di pura carità (es. donazione), la mera liberalità del benefattore.
o Forma: in alcuni contratti è possibile che una forma specifica di
celebrazione. Ad esempio, la forma scritta, la firma prima di un notaio o
davanti ai testimoni, ecc.

  • Elementi naturali: quelli che si intendono incorporati nel contratto, ma quello
    le parti possono eliminarlo liberamente senza che cessi di essere valido.
    Elementi accidentali: quelli che le parti stabiliscono mediante clausole speciali, che
    non sono contrari alla legge, alla morale, alle buone usanze o all’ordine pubblico. Per esempio:
    il termine, la condizione, la modalità, la solidarietà, l’indivisibilità, la rappresentazione, ecc.
    In linea con l’autonomia della volontà, le parti contraenti possono stabilire i patti,
    clausole e condizioni che ritengono convenienti, a condizione che non siano contrarie alla legge, il
    morale, buone abitudini o ordine pubblico.
    Effetti dei contratti
    1. Le convenzioni stipulate nei contratti formano una regola a cui devono sottostare.
    2. Gli effetti dei contratti si estendono attivamente e passivamente agli eredi e ai successori,
    fatta eccezione per i diritti e gli obblighi inerenti alle persone o che è l’opposto di a
    disposizione legale
    3. I contratti non possono nuocere a terzi.
    4. Nei contratti bilaterali:
    1. Quando la prestazione erogata da una delle parti diventa onerosa per
    eventi straordinari, l’imputato può chiedere la risoluzione
    del contratto.
    2. Nessuna delle parti può chiedere la conformità se non dimostra di aver ottemperato
    il tuo obbligo

5. Se avevi dato un atteggiamento per garantire il rispetto del contratto, chi lo ha dato può
pentirsi e anche colui che l’ha ricevuto.
6. Nei contratti con benefici reciproci (bilaterali), il codice civile lo considera implicito
il potere di una delle parti di risolvere il contratto se l’altra non soddisfa la sua disposizione. se
detto potere è consegnato nel contratto il patto di commissione è espresso. Se il patto del commissario
Non è incluso nel contratto, è considerato implicito. La parte che si è adempiuta deve essere intima all’altro
Per soddisfarlo.
7. Il luogo di esecuzione del contratto è quello contenuto nel suo contenuto e, in mancanza, quello
risulta dalla natura dell’obbligo o del domicilio del debitore.